Zanni-Campomenosi: “Mes tradimento verso italiani”

L’attivazione del Mes in risposta alla crisi coronavirus “e’ inaccettabile”, un tradimento nei confronti degli italiani”. Lo dichiarano l’europarlamentare leghista e presidente del gruppo Identita’ e democrazia (Id), Marco Zanni, e il capo delegazione del Carroccio al Parlamento Ue, Marco Campomenosi. “Dopo giorni di mezze verità e annunci a vuoto, le parole del commissario Gentiloni lasciano purtroppo spazio a poche interpretazioni: a dispetto di quanto dice il Governo in Italia, in Europa stanno andando spediti verso il Mes, con l’assenso dell’esecutivo, senza neppure riferire in Parlamento. Ecco l’ennesimo risultato disastroso di una maggioranza di Governo a guida Pd, che ha sempre messo in secondo piano gli interessi degli italiani, già votando a favore della presidente Von der Leyen, con il M5s decisivo, poi indicando come commissario Gentiloni, che in Europa sta lavorando in prima linea per l’attivazione del Mes. E chi dichiara che esiste un Mes ‘light’ racconta delle bugie, perché il Mes senza condizionalità non esiste. È inaccettabile, un tradimento nei confronti degli italiani, con la complicità della maggioranza Pd-M5S: Conte e il partito di Grillo, che si sono sempre detti contro l’ipotesi Mes, non hanno alcunché da dire, di fronte a questa vergogna?”