UE inadatta a rispondere alla crisi – Plenaria giugno 2020

UE INADATTA A RISPONDERE ALLA CRISI

Sappiamo già come andrà a finire il Consiglio europeo: non ci sarà un accordo sul Recovery Plan e prevarranno i disaccordi tra gli Stati membri. Ancora una volta l'Ue si dimostra inefficiente e inadeguata: gran parte dei 400 miliardi di euro di sovvenzioni arriverà solo nel 2023, cioè tre anni dopo lo scoppio di questa crisi, quando le aziende saranno già fallite e i lavoratori avranno perso il posto. ⬇️ Rivedete il mio intervento di poco fa in Plenaria a Bruxelles

Gepostet von Marco Zanni am Mittwoch, 17. Juni 2020

Sappiamo già come andrà a finire il Consiglio europeo: non ci sarà un accordo sul Recovery Plan e prevarranno i disaccordi tra gli Stati membri. Ancora una volta l’Ue si dimostra inefficiente e inadeguata: gran parte dei 400 miliardi di euro di sovvenzioni arriverà solo nel 2023, cioè tre anni dopo lo scoppio di questa crisi, quando le aziende saranno già fallite e i lavoratori avranno perso il posto.