Archivio degli #RECOVERY FUND

BASTA PROPAGANDA SUL RECOVERY FUND

‼️Mentre si squaglia la propaganda su Recovery Fund, vengono a galla le criticità evidenziate fin da subito dalla Lega.Soldi in arrivo col contagocce dal 2021 e un impatto ridicolo sul Pil del nostro Paese, in cambio dell’azzeramento di Quota 100 e di altre misure fiscali.Nessun regalo da Bruxelles quindi, con un’ulteriore fregatura: il primo gennaio si parte con la tassa sulla plastica, che in Italia sarà addirittura doppia; una europea e una voluta dal duo Conte-Gualtieri. Qualcuno avrà ancora il coraggio di parlare di “pioggia di soldi”?

Gepostet von Marco Zanni am Montag, 12. Oktober 2020

Basta propaganda sul Recovery Fund

Mentre si squaglia la propaganda su Recovery Fund, vengono a galla le criticità evidenziate fin da subito dalla Lega. Soldi in arrivo col contagocce dal 2021 e un impatto ridicolo sul Pil del nostro ...
leggi di più
L'UE RICONOSCA I PROPRI ERRORI

La sospensione del Patto di stabilità e crescita, che era nato proprio per affrontare i momenti di difficoltà come quelli che stiamo vivendo, è la dimostrazione dell'inadeguatezza delle regole europee.Bisogna riconoscere gli errori fatti: quest'anno ci siamo accorti che la nostra supply chain dipende in gran parte dalla Cina. Diamo più spazio all’identità contro il globalismo sfrenato. È questa l’unica strada che Bruxelles deve percorrere, non c’è più tempo per rimandare.

Gepostet von Marco Zanni am Donnerstag, 8. Oktober 2020

L’UE riconosca i propri errori

La sospensione del Patto di stabilità e crescita, che era nato proprio per affrontare i momenti di difficoltà come quelli che stiamo vivendo, è la dimostrazione dell’inadeguatezza delle regol...
leggi di più

Questa mattina ho parlato ai microfoni di Radio1 Rai di Recovery Fund: un mito alimentato dagli annunci propagandistici di Roma e Bruxelles, più che una vera occasione di crescita per il nostro Paese.

Gepostet von Marco Zanni am Freitag, 28. August 2020

Radio1 Rai – Recovery Fund: un mito alimentato dagli annunci propagandistici di Roma e Bruxelles, più che una vera occasione di crescita per il nostro Paese.

Questa mattina ho parlato ai microfoni di Radio1 Rai di Recovery Fund: un mito alimentato dagli annunci propagandistici di Roma e Bruxelles, più che una vera occasione di crescita per il nostro Pae...
leggi di più
A MERKEL INTERESSA SOLO LA GERMANIA

❌❌❌ Tutti ancora si aspettano che Angela Merkel guidi l’Unione europea fuori dal fango verso un presunto nuovo "rinascimento", ma come per le crisi passate, non accadrà. Il suo unico interesse è fare il minimo perché il castello non crolli e il suo Paese possa continuare a cannibalizzare gli altri.Qui le mie previsioni ad Agenzia di Stampa Italpress sulle prossime mosse della Germania, ora alla guida del semestre europeo ⬇️

Gepostet von Marco Zanni am Donnerstag, 9. Juli 2020

Presidenza Tedesca – A Merkel interessa solo la Germania

Tutti ancora si aspettano che Angela Merkel guidi l’Unione europea fuori dal fango verso un presunto nuovo “rinascimento”, ma come per le crisi passate, non accadrà. Il suo unico intere...
leggi di più
IL PUNTO SU IVA, RECOVERY FUND E BREXIT

Le idee confuse del governo Conte sulla riforma fiscale e il pasticcio sull'Iva, l'Europa in perenne ritardo sul Recovery Fund e lo stato dei negoziati sulla Brexit. Ho commentato i fatti degli ultimi giorni a "La Bussola". Fatemi sapere cosa ne pensate. Buona visione!

Gepostet von Marco Zanni am Mittwoch, 24. Juni 2020

Le idee confuse del governo Conte, Recovery Fund e Brexit- Bussola 23-06-20

Le idee confuse del governo Conte sulla riforma fiscale e il pasticcio sull’Iva, l’Europa in perenne ritardo sul Recovery Fund e lo stato dei negoziati sulla Brexit. Ho commentato i fatti ...
leggi di più
UE INADATTA A RISPONDERE ALLA CRISI

Sappiamo già come andrà a finire il Consiglio europeo: non ci sarà un accordo sul Recovery Plan e prevarranno i disaccordi tra gli Stati membri. Ancora una volta l'Ue si dimostra inefficiente e inadeguata: gran parte dei 400 miliardi di euro di sovvenzioni arriverà solo nel 2023, cioè tre anni dopo lo scoppio di questa crisi, quando le aziende saranno già fallite e i lavoratori avranno perso il posto. ⬇️ Rivedete il mio intervento di poco fa in Plenaria a Bruxelles

Gepostet von Marco Zanni am Mittwoch, 17. Juni 2020

UE inadatta a rispondere alla crisi – Plenaria giugno 2020

Sappiamo già come andrà a finire il Consiglio europeo: non ci sarà un accordo sul Recovery Plan e prevarranno i disaccordi tra gli Stati membri. Ancora una volta l’Ue si dimostra inefficiente...
leggi di più
Next Generation Eu inadeguato per spinta a economia

Il "bazooka" del Recovery Plan da 750 miliardi annunciato dall'Ue porterà scarsi benefici netti all'Italia e, a livello globale, la fantomatica spinta all'economia si rivelerà insufficiente e totalmente inadeguata.Ho parlato di tutte le criticità del piano per la ripresa economica di Bruxelles in una breve intervista video ad Alanews - video e giornalismo

Gepostet von Marco Zanni am Freitag, 29. Mai 2020

Il “bazooka” del Recovery Plan: le criticità del piano per la ripresa economica di Bruxelles

Il “bazooka” del Recovery Plan da 750 miliardi annunciato dall’Ue porterà scarsi benefici netti all’Italia e, a livello globale, la fantomatica spinta all’economia si ri...
leggi di più
  • 1
  • 2